In caso di elevate produzioni, è importante non buttare la frutta, ma trasformarla in marmellate, confetture, sidro, aceto ecc. Immaginiamo una crostata di frutta fatta in casa con una semplicissima marmellata naturale!

Basta impegnare un po’ di tempo in più in cucina se si vuole mangiare un cibo genuino! Come dico sempre: se vogliamo andare avanti, bisogna fare qualche passo indietro.

Savor

Fare bollire 8 litri di mosto d'uva nera (sangiovese) e fare bollire fino a quando il mosto sia ben denso e sia rimasto circa 2 litri. In questo concentrato zuccherino si mettono a bollire 2,5 Kg. di frutta autunnale: pere, mele, mele cotogne sbucciate e tagliate a dadi piuttosto grossi, fichi,
gherigli di noci e gherigli di mandorle sbucciati, scorza di limone non trattato, poca cannella. Quindi si procede come per una normale marmellata. Quando il savor avrà raggiunto la consistenza
desiderata, si mette, ancora bollente, in vasi dalla chiusura ermetica e si conserva.

Torta di mele ruggine

Unire in una ciottola 300 gr di zucchero, 210 gr di burro, 4 uova, 100 gr di farina, 150 gr di amaretti, 5 mele Ruggine tagliate a pezzi e una bustina di lievito. Mettere in una teglia e infornare a 160°C per 50 minuti.

Sugo di lambrusco Antico

Scaldare 1 litro di mosto a fuoco basso. Unire in una ciottola un litro di mosto con 330 g di farina e 4 cucchiai di zucchero. Quando il primo mosto bollirà aggiungere il resto e far bollire per 15 minuti continuando a mescolare.

Pere Nobili con vino

Tagliare le pere a pezzi, eliminare il torsolo conservando la buccia. Metterle in una ciotola con 3 cucchiai di zucchero e ricoprire con il vino rosso. Portare ad ebollizione e far bollire per circa un'ora.

Uva Lugliatica sotto spirito

Sgranare gli acini e porli in vasi di vetro. Aggiungere per ogni l di alcol: 220 gr di zucchero, un po’ di cannella, un pezzetto di buccia di limone e qualche chiodo di garofano. Chiudere i barattoli e lasciare stagionare.

Sorbetto di Biricoccole nostrane

Mettere in una pentola mezzo litro di acqua e 230 gr di zucchero e portare a bollore. Unire la polpa di 300 gr di biricoccole pesate intere e il succo di un limone. Infine, passare il composto nella sorbettiera.

Frittelle di mela Calvilla rossa

Sbucciare le mele, togliere il torsolo, tagliarle a fette orizzontali e inumidirle con il succo di limone. Unire farina, un tuorlo d'uovo, un pizzico di sale e un cucchiaio di latte. Dopo che si è ottenuto un composto denso, lasciare riposare per un'ora. Dopo un'ora sbattere 2 albumi e unirli alla pastella. Per finire, friggere le fette di mela e spolverarle di zucchero a velo.

Marmellata di mele Rodella

Unire in una ciotola 4 kg di mele tagliate a pezzettini, 250 gr di acqua, 4 kg di zucchero, un po’ di cannella, un po' di chiodi di garofano a piacimento e una scorza di limone. Mettere tutto in una teglia e portare ad ebollizione fino a raggiungere una buona consistenza. Aggiungere un pò di cognac e mettere la marmellata in vasetti sterilizzati.

Pere Bergamotte d'Esperance sciroppate

Dividere le pere a metà, sbucciarle e metterle a cuocere a fuoco lento con acqua e zucchero (550 gr di pere pulite e 135 gr di zucchero).

Toglierle da fuoco quando hanno ancora la loro forma ma sono tenere. Aggiungere al succo 380 gr di zucchero e farlo bollire prima di versarlo sulle pere poste in una terrina.

Il giorno seguente si cola il succo e si aggiunge un po' di scorza di limone, qualche chiodo di garofano e un po' di cannella, e si mette sul fuoco. Si aggiungono poi le pere e si fanno cuocere per 10-15 minuti. Si tolgono le pere e si dispongono nei vasi aggiungendo un po' di succo.

Torta di pere Svirgule

Preparare 700 gr di pere, eliminare il torsolo e tagliarle a fettine. Tritare 150 gr di frutta secca e ammorbirla con del liquore.

In una ciottola montare 4 uova, unire 220 gr di zucchero, 350 g di farina e una bustina di lievito, un cucchiaio di cannella e un bicchiere di latte; aggiungere poi la frutta secca.

Foderare una teglia con la pasta, aggiungere le pere e distribuire sopra qualche fiocchetto di burro. Cuocere in forno per 1 ora a 200°C.

Marmellata di fico Brogiotto bianco

Sbucciare e tagliare in quatto circa 2 kg di fichi, spremere 4 limoni e unire in una pentola i fichi, il succo dei limoni, le scorze e un po’ d'acqua.

Mescolare spesso e, se si desidera, eliminare i semi che affiorano durante la cottura. Quando il prodotto è più o meno omogeneo, aggiungere 400 gr di zucchero e mescolare. Infine aggiungere liquore a piacere.

Si procede con l'invasatura in vasi sterilizzati a chiusura ermetica che devono poi essere capovolti.

Ciliegie Zambelle sotto spirito

Raccogliere le Zambelle leggermente acerbe e pulirle. Riempire un vaso di vetro da circa un litro di capienza con la frutta, aggiungere una manciata di chiodi di garofano, 100 gr di zucchero, e alcol a 95 gradi fino a riempire completamente il contenitore.

Chiudere poi ermeticamente e mantenere agitato il vaso per i primi 3 giorni, fino a quando lo zucchero non si sia sciolto completamente.

Conservare al fresco e al buio. Dopo qualche mese si possono consumare.

Marmellata di albicocca Amabile Vecchioni

Con un kg di frutta tagliata a pezzetti, aggiungere a copertura 200/300 gr di zucchero, lasciarla per una notte a macerare, poi metterla sul fuoco lento e farla bollire per 8-10 ore, invasarla in vasi sterilizzati a chiusura ermetica e, per una maggior conservazione, fare bollire nuovamente i vasi a bagnomaria per una decina di minuti.